pareti divisorie per ufficio

Il contract all’estero

Il contract made in Italy è fortemente richiesto all’estero, dove lo stile e il design italiano sono da sempre apprezzati.

Infatti, secondo i dati emersi dalla fondazione Symbola e da Unioncamere, i settori che trainano l’export del nostro paese e che sono destinati a migliorare nel corso del 2015 sono: l’arredamento e il legno arredo, per ogni spazio interno, quale l’arredamento per ufficio.

Per le imprese d’arredo italiane potrebbe essere un’opportunità per internazionalizzarsi e aprirsi su nuovi mercati, in particolare in quelli emergenti, quali Asia e Medio Oriente.

Lo conferma il boom di presenze estere agli ultimi saloni del mobile di Milano avvenuti in questi anni.

Paesi come la Russia e gli Emirati Arabi Uniti hanno puntato molto sul contract made in Italy, soprattutto per personalizzare gli spazi interni, quali: musei, alberghi, negozi e arredamento per ufficio.

La parola “made in Italy” nel mondo è, infatti, sinonimo di: qualità, eccellenza, unicità e, di conseguenza, l’arredamento è diventato, da tempo, un settore di fondamentale importanza e il contract, in particolare, permette di andare incontro alle difficili e stravaganti esigenze dei clienti.